Guarnera Advogados

+55 11 3488-4600   São Paulo
+39 02 4671-2721   Milão

Modifica della tassazione sull’importazione di licenza di software.

Por Dra. Milena Romero Rossin Garrido 

La tassazione sulle importazioni di software è da tempo un argomento che solleva innumerevoli dubbi per gli imprenditori che lavorano nel settore.

Sin dalla classificazione del software (standard o personalizzato), fino alle numerose tipologie di operazioni che possono verificarsi, tutto va valutato con molta attenzione per evitare futuri accertamenti fiscali.

Nelle Risoluzioni di Consultazione della Receita Federal del Brasile del 2023 è stato stabilito un nuovo orientamento circa la tassazione sull’importazione di licenze di uso di software, che apporta cambiamenti significativi all’operazione.

La prima discussione affrontata nella Risoluzione di Consultazione 107/23 riguarda la classificazione concettuale della rimessa a titolo di licenza. È stato finalmente formalizzato il concetto che la rimessa a titolo di licenza di uso deve essere trattata come royalties, riferendosi alla remunerazione dei diritti d’autore, motivo per cui l’IRRF incide con un’aliquota del 15%.

È importante menzionare che, il nostro settore tributario difende questa tesi sin dal 2013, tuttavia soltanto adesso la RFB ha formalizzato l’orientamento in questo senso.

Inoltre, la Risoluzione di Consultazione conferma che non vi sarà incidenza di CIDE sulla remunerazione della licenza di uso di software, salvo nel caso in cui vi sia trasferimento di tecnologia.

La grande novità riguarda le contribuzioni Pis e Cofins, essendo stata modificata l’interpretazione fino ad ora esistente, contraddicendo la qualificazione adottata nella stessa risoluzione di consultazione in merito alle royalties. Difatti, tale modifica afferma che, concedere in licenza l’uso del software costituisce la fornitura di un servizio e, come tale, sono dovute le contribuzioni Pis e Cofins Importazione, con un’aliquota complessiva del 9,25%.

Questa interpretazione è supportata dalla sentenza su due Ricorsi Diretti di Incostituzionalità, giudicati anch’essi nel 2023 dal Supremo Tribunale Federale che ha escluso la differenziazione tra software standard e software personalizzato e ha indicato l’incidenza dell’ISS in entrambi i casi.

La modifica introduce, altresì, la possibilità di incidenza di ISS in questa modalità di operazione.

Poiché si tratta di una interpretazione del COSIT (Coordinamento Generale di Tassazione), la Risoluzione di Consultazione in questione ha effetti vincolanti nell’ambito della Receita Federal del Brasile. In tal senso, fino ad eventuale riforma, l’orientamento dovrà essere seguito da tutti i revisori fiscali.

L’esigenza delle contribuzioni Pis e Cofins Importazione rappresenta un cambiamento di grande impatto sulle linee guida fiscali, giacché, fino al presente momento, è stata adottata una interpretazione secondo cui le rimesse riguardanti l’acquisizione di licenza di uso di software non dovevano essere tassate da PIS/COFINS – Importazione, vista la natura di royalties.