Guarnera Advogados

+55 11 3488-4600   São Paulo
+39 02 4671-2721   Milão

Attenzione: la mancata iscrizione all´AIRE adesso prevede l’applicazione di sanzioni

L’inscrizione AIRE – Anagrafe Italiani Residenti all’Estero – deve essere realizzata, obbligatoriamente, da parte di tutti i cittadini italiani residenti all’estero.

Tale iscrizione è pressuposto per usufruire dei servizi consolari forniti dalle Rappresentanze all’estero, nonché per l’esercizio di importanti diritti, quali, ad esempio, la possibilità di votare per corrispondenza in occasione di elezioni politiche e di referendum.

In linea generale, sussiste l’obbligo di iscrizione all’AIRE per: 

  1. i cittadini che trasferiscono la propria residenza all’estero per periodi superiori a 12 mesi; 
  2. per i cittadini che già vi risiedno, sia perché nati all’estero che per successivo acquisto della cittadinanza italiana a qualsiasi titolo.

La Legge n. 213, del 30 dicembre 2023, in vigore dal 1° gennaio 2024, introduce un nuovo regime sanzionatorio per i cittadini italiani residenti all’estero che non sono iscritti all’AIRE, prevedendo una sanzione amministrativa pecuniaria da 200 euro a 1.000 euro per ciascun anno di mancata iscrizione, fino ad un massimo di 5 anni.

Le sanzioni amministrative non possono essere retroattive. Pertanto, non si potrà essere sanzionati per il periodo precedente al 1° gennaio 2024.

L’iscrizione all’AIRE è gratuita e si effettua secondo le modalità indicate sul sito Anagrafe degli Italiani residenti all’estero (AIRE) – Consolato Generale d’Italia Londra (esteri.it)